QUANTA ACQUA SERVE PER…

..per una bistecca? E per un piatto di pasta? L’acqua consumata non è solo quella usata per lavarsi o bere. Tutto costa (molta) acqua: produrre alimenti e cucinarli, qualunque oggetto e i servizi che tutti adoperiamo ogni giorno.

La quantità di acqua consumata in media ogni giorno da una persona ammonta a circa 3.800 litri, ma solo 250 sono utilizzati per le attività domestiche. Il resto se ne va in produzione e consumi quotidiani di alimenti, beni e servizi.

La carne bovina è l’alimento che richiede le maggiori quantità di acqua: quasi 15.500 litri per ogni chilogrammo , rispetto per esempio ai 4.800 litri necessari per produrre un chilo di carne suina e ai 3.900 per quella avicola.

Le noci e le nocciole (circa 9.000 litri per chilogrammo) si piazzano al secondo posto in questa particolare classifica, seguite dall’olio di girasole (circa 6.800 litri per ogni litro).

Il formaggio raggiunge i 5.000 litri per chilogrammo (circa 150 litri a fetta!), lo zucchero 1.500, il latte 1.000 e la frutta 970 (una mela vale circa 82 litri). Per la pasta occorrono 1.700-1.900 litri di acqua, per una pizza circa 1.200. Le verdure sono l’alimento che necessita della minore quantità di acqua: solo 325 litri per ogni chilo.

In base a questi dati è stato calcolato che limitare il consumo di carne o pesce a un paio di volte alla settimana consente di risparmiare in media circa 2.500 litri di acqua al giorno.

Scrivici

Tecnico

Leave a comment