LO SPRECO ALIMENTARE: DIAMO I NUMERI!

Lo spreco alimentare: avete idea di quanto del cibo che compriamo viene effettivamente mangiato e quanto invece viene gettato nella spazzatura?

In Italia in 1 anno lo spreco alimentare corrisponde a più di 8.000.000 di tonnellate di prodotti agroalimentari, alimenti ancora commestibili che potrebbero riempire circa 60 navi crociera o addirittura 750 TIR. Questa quantità di cibo potrebbe sfamare circa ¾ d’Italia Alimenti che gettiamo perché hanno oltrepassato la scadenza, o perché si aprono le confezioni e se ne lascia lì metà o per semplice abbondanza nelle nostre case. Pensate che ogni cittadino italiano genera uno spreco alimentare di 46 kg all’anno, del quale un buon 60% potrebbe essere evitato. Sapete perché? Perché siamo abituati a farlo senza pensarci! Quante volte siamo soliti uscire dal supermercato con il carrello pieno acquistando più del necessario? Quante volte ci lasciamo tentare dalle offerte speciali “prendi 3 paghi 2”? Non pensando che una volta a casa quella confezione in più molto probabilmente non verrà mai consumata e quindi buttata? Traducendovi queste quantità in euro posso dirvi che nel 2010 si è riscontrato che una famiglia butta 450 euro in un anno di prodotti alimentari, significa che in un mese ne butta circa 40, ovvero l’8% della spesa sostenuta per l’acquisto di alimenti. E tra i prodotti che più frequentemente vengono sprecati troviamo latte, uova e formaggi. Questi dati dovrebbero farci riflettere! Facciamo attenzione quando andiamo a fare la spesa. Scriviamoci una lista con le cose essenziali così da seguirla rigidamente senza cadere in tentazioni promozionali. Guardate le date di scadenza e non privilegiate i prodotti a lunga conservazione altrimenti rischiate solo di riempire la dispensa e ritrovarvi al giorno della scadenza a gettarli sulla spazzatura.

E date il giusto prezzo al cibo: quello che non pagate in cassa verrà pagato da qualche altra parte…!

Spreco alimentare

Scrivici

Tecnico

Post Correlati