Global network of water museums in Unesco Parigi
Global network of water museums in Unesco Parigi

Global network of water museums in Unesco Parigi

Comunicato stampa dell’evento,

Venerdì 15 Giugno 2018, ne palazzo dove ha sede Unesco in Parigi, è stata approvata la Risoluzione UNESCO-IHP (International Hydrological Programme) sulla Rete Mondiale dei Musei dell’Acqua per lo Sviluppo Sostenibile  portato avanti in collaborazione con il Centro Civiltà delle Acque di Venezia.

Le nostre competenze e il nostro continuo impegno verso una sempre maggiore sostenibilità ambientale, hanno fatto sì che Associazione PIÚINFORMA abbia da oggi un ruolo di assoluta rilevanza in questo programma  di portata mondiale, quali Main Partner della rete globale dei Musei dell’Acqua. Global network of water museums in Unesco Parigi

È per noi motivo di forte orgoglio potervi comunicare una notizia di questa portata, nonché la prova che la strada da noi percorsa in questi anni con voi al nostro fianco è sicuramente la strada giusta, non solo per tutti noi, ma per il Pianeta e la società intera.

Il progetto si pone quale obiettivo principale e concreto quello di diminuire il numero di bottiglie di plastica nella distribuzione dell’acqua e quindi anche l’impatto che essa ha sull’ambiente, aumentando allo stesso tempo la consapevolezza sociale riguardo a questa preziosissima fonte di vita, che troppo spesso viene sprecata pur non essendo infinita.

Associazione PIÚINFORMA s’impegna sin d’ora a dare il massimo contributo per questo fine di cui condividiamo ampiamente l’importanza e i valori che ne stanno alla base, e speriamo di avervi al nostro fianco anche in quest’altro capitolo della nostra ormai lunga storia.

Un Workshop Internazionale che ha visto in prima linea il centro Idrologico Internazionale dell’UNESCO con il supporto del suo Ufficio Regionale per la Scienza e la Cultura in Europa. Ha lo scopo di rafforzare i Musei dell’Acqua esistenti a livello globale e, allo stesso tempo, di facilitare la creazione di una rete formale tra di loro, al fine di aumentare il loro potenziale di comunicazione e il loro impatto su decisori politici, stakeholder, ricercatori, educatori e il pubblico in generale.

Cordialmente,

Dott. Francesco Dotto

Responsabile Ufficio Stampa & PR

Unesco Paris

L’impronta che lascia il segno

Post Correlati