FLORA BATTERICA INTESTINALE: PERCHÉ COSÌ IMPORTANTE?

Lo sapete che il nostro apparato digerente è colonizzato da miliardi di microrganismi? Stiamo parlando della flora batterica intestinale, costituita da oltre 400 specie diverse.

Uno dei ruoli principali della flora batterica intestinale è il proteggerci da virus, batteri e parassiti attraverso degli antibiotici che rilasciano naturalmente, chiamati batteriocine. Questo ci può già far capire quanto la loro attività sia importante per il nostro corpo, agendo proprio come barriera contro gli agenti esterni che potrebbero attaccare la nostra salute.

Un’altra funzione importantissima è che, insieme ai succhi gastrici, pancreatici e alla bile, partecipano alla digestione dei cibi attraverso la produzione di enzimi batterici digestivi. In pratica producono delle sostanze che permettono di spezzare il cibo che ingeriamo e assimilare le sostanze nutritive che altrimenti non verrebbero assunte.

Una loro carenza può provocare molti disturbi, tra cui indebolimento del sistema immunitario, predisposizione ad allergie e intolleranze, suscettibilità a tossinfezioni e candida. Chi sono quindi i nemici della flora batterica intestinale? L’abuso di antibiotici, in primis antinfiammatori steroide; i cibi conservati con i sorbati e l’anidride solforosa (guardate le etichette, li potete trovare nella lista ingredienti) perché distruggono i nostri batteri; l’abuso di cibi fritti, eccessivamente speziati e salati. Da non sottovalutare, poi, la sedentarietà e l’abitudine a consumare i pasti in maniera frettolosa. 

Il mio consiglio per mantenere in buono stato la flora batterica intestinale è prediligere sempre alimenti ricchi in fibre solubili: le verdure, come cicoria, asparagi, carciofi e topinambur, a base di inulina (fibre prebiotica , in altri termini cibo per i batteri); i legumi; la frutta secca e i cibi fermentati, come lo yogurt. Le fibre sono un ottimo alleato per la nostra flora batterica intestinale, ed è interessante sapere che quanto più sono numerose le specie di batteri, tanto più una persona potrà godere di buona salute.

 Luisa Gragnoli

Scrivici

Tecnico

Post Correlati