CARNE DA MACELLO – L’ALLEVAMENTO INDUSTRIALE

Parliamo di allevamento industriale “fuori terra” quando abbiamo un sistema zootecnico/agricolo realizzato in modo completamente indipendente dal contesto geografico e climatico in cui si trova: si tratta di un sistema intensivo, utilizzato principalmente per la produzione di carne e di uova.

Gli animali vengono cresciuti all’interno di grossi capannoni illuminati ed areati artificialmente e nutriti con alimenti importati da altri luoghi: questi sistemi possono essere considerati vere e proprie industrie di produzione, indispensabili all’attuale sistema alimentare.

Si assiste ad un totale snaturamento della vita degli animali, i quali vengono indotti a pesanti stress e a patimenti fisici ed emotivi.  In questi allevamenti, ad esempio, i suini hanno a disposizione una gabbia di 60 cm di larghezza e 2 metri di lunghezza con fondo di cemento, la quale  impedisce totalmente loro di comportarsi secondo natura.

L’elevata concentrazione di animali in un unico luogo impone agli allevatori l’utilizzo di antibiotici in maniera sistematica per evitare che tra di essi si diffondano malattie: inutile dire che questi allevamenti sono fabbriche anche di inquinamento, i reflui zootecnici rappresentano una componente altamente impattante.

Scrivici

Tecnico

Post Correlati