Associazione PIÚINFORMA un osservatorio dei consumi fuori casa

Associazione PIÚINFORMA l’osservatorio dei consumi fuori casa a beneficio dei consumatori

Breve presentazione di Associazione PIÚINFORMA:

Nasce nel 2011 promuovendo iniziative e campagne informative volte al miglioramento ed adozione di nuovi stili di vita per un bene superiore che è la nostra ed altrui salute e quella del pianeta che ci ospita. L’associazione si sostiene grazie al volontariato e quote degli associati.

Abbiamo scelto per ottemperare alla nostra mission i settori dei consumi fuori casa per eccellenza;

Distribuzione automatica e manuale, ristorazione e catering. Per essere efficaci abbiamo da subito deciso di creare un osservatorio che ci permettesse poi di attivare e promuovere azioni in linea con i nostri obiettivi forti di dati ed informazioni. Associazione PIÚINFORMA un osservatorio dei consumi fuori casa

Questa ricerca parte da lontano grazie al monitorando e raccolta dati da varie fonti;  abbiamo analizzato oltre 140 progetti, monitorato 1.250 operatori, comunicati stampa, siti internet delle aziende, fiere di settore e circa 120 aziende produttrici fra cibi, bevande e macchinari. Tempo di monitoraggio dal 2009 al 2019 compreso.

In questa prima edizione, partendo dai dati di tutto il parco macchine, abbiamo simulato la presenza mese di varie categorie prodotti presenti nella macchine Snack & Food in Italia.

-Nr. macchine  850.000 complessive fra snack&food e bevande calde .

-Utenti giorno: circa 20.000.000 di persone

Il grafico sotto mette in evidenza le categorie prodotti che sono state maggiormente vendute nelle macchine snacks, food e beverages nel 2019 in Italia.

Secondo le nostre indagini ed informazioni, molte categorie prodotti hanno volumi bassissimi, se non insignificanti, causa una scarsa offerta.

E’ matematica: se non c’è offerta non c’è consumo!

Oltre al fatto che, sempre analizzando i molti progetti proposti dagli operatori, sulla maggioranza si evidenziano delle incoerenze.  Parliamo della salute delle persone e di una maggiore tutela dell’ambiente e ci chiediamo come è possibile che i comportamenti siano contrari alle proposte?

Forse ci sono motivi che non conosciamo e siamo certi vi siano delle spiegazioni.

Lo dobbiamo al pianeta, lo dobbiamo alle future generazioni.

Contattateci, insieme si può!

Associazione PIÚINFORMA

Post Correlati